#Tweetbook re@ding: Progetto innovativo di lettura collaborativa per ragazzi

“Ragazzi per quest’estate vi consiglio di leggere questi libri….”, quanti di voi hanno fatto i salti di gioia? Anche se a volte la lettura di un libro può risultare noiosa, tale attività è considerato comunque, un arricchimento culturale importante per i ragazzi.

logo twitter reading

Il progetto #Tweetbook re@ding vi propone un nuovo modo di leggere, di scrivere ed interpretare la lettura di un libro.

Si tratta di un progetto innovativo di lettura collaborativa per ragazzi, mediato dal social network “Twitter”.  Diversamente dal solito utilizzo che viene fatto, in questo progetto twitter assumerà un ruolo didattico ed educativo .

Obiettivi

  • Promozione della lettura attraverso metodi innovativi
  • L’utilizzo dei social network con uno scopo didattico ed educativo
  • Migliorare la capacità di lavorare in gruppo
  • Migliorare la capacità della sintesi

Svolgimento

I ragazzi (età dai 10 ai 15 anni) avranno 3 settimane di tempo per leggere il libro consigliato dal centro DidatticApp. Per questo progetto abbiamo scelto il libro per ragazzi “La mia vita è un film” di Janet Tashjian, Delicato e ironico ritratto di adolescente alle prese coi cambiamenti, coi bulli della scuola, con la violenza di vederti preso in giro pubblicamente sui social network, con la necessità di dare ordine di importanza a quel che davvero importa. Per l’acquisto del libro e previsto uno sconto di 15% presso la libreria Mondadori Bookstore a Imperia, in via Don Abbo 5.

Durante la settimana dovranno leggere un numero di pagine, e per ogni pagina dovranno scrivere almeno 2 tweet, in pratica 2 commenti di 140 caratteri ciascuno su ciò che hanno letto. I ragazzi possono scrivere commenti, parafrasi oppure libera interpretazione. L’account twitter verrà aperto e gestito dal centro DidatticApp.

Alla fine di questo percorso i ragazzi dovranno scegliere il tweet più interessante. Il tweet più votato dai ragazzi riceverà un premio offerto dal centro DidatticApp. Il premio consiste in un buono da 50,00 euro per l’acquisto  di libri da utilizzare presso la libreria Mondadori Bookstore Imperia.

Durata

Il percorso avrà una durata di 3 settimane circa durante il mese di luglio. Sono previsti 2 incontri in presenza con i ragazzi, uno all’inizio e l’altro alla fine del progetto.

Gli incontri in presenza si svolgeranno presso la sede di Legacoop, in via G. Airenti 5 a Imperia.

Per maggiori informazioni:

DidatticApp

Cell: 3202628382

email: didatticapp@gmail.com

Pagina Facebook DidatticApp

Twitter @DidatticApp

www.didatticapp.com

Annunci

Nuovi corsi di formazione presso DidatticApp sulla scuola digitale e sui disturbi specifici dell’apprendimento

 

Vi informiamo che DidatticApp ha progettato dei percorsi formativi.

I percorsi di formazione sono i seguenti:
  1. Insegnare nella classe 2.0. Strumenti e metodologie per una didattica innovativaSenza nome 1

  2. Metodi e strategie per affrontare i DSA: dalla teoria alla praticaSenza nome 2

La sede dove verranno svolti i corsi si trova a Imperia, in via G. Airenti 5, presso la sede di Legacoop.
Per fare l’iscrizione è necessario compilare il modulo online:

 

DidatticApp

 

 

Tutti gli interventi del seminario “Didattica inclusiva digitale: trovare l’intruso in una classe 2.0”

Seminario 4 ottobre 2014 a Imperia

“Didattica inclusiva e digitale: trovare l’intruso in una classe 2.0”

Sabato il 4 ottobre presso la sede di Legacoop a Imperia si è svolto il seminario “Didattica inclusiva e digitale: trovare l’intruso in una classe 2.0”, organizzato dalla Cooperativa

 

Sociale Onlus DidatticApp, in collaborazione con Legacoop Liguria e con il patrocinio del comune di Imperia e della Regione Liguria.

L’evento è stato trasmesso e seguito in diretta streaming, in presenza invece hanno partecipato docenti, educatori, pedagogisti, dirigenti scolastici, psicologi e genitori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il seminario ha trattato due super argomenti strettamente connessi tra di loro.

La videoregistrazione completa del seminario

Nella prima parte si è discusso in generale della scuola digitale e su quello che la scuola digitale può fare per promuovere una didattica inclusiva, che tiene conto di tutti quei studenti che necessitano metodologie e strumenti, per facilitare l’apprendimento.

Nella seconda parte del seminario invece, si è parlato più nel dettaglio proprio di quelle difficoltà e di quei disturbi, che sia a livello nazionale, che quello locale mostra un indice sempre in crescita. Il tema specifico è quello dei disturbi specifici dell’apprendimento, precisamente nelle quattro forme che si può presentare: dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia. Il tema è stato affrontato sia dal punto di vista legislativo, sia pratico.

All’apertura dell’evento ha partecipato con un suo saluto il Presidente di Legacoop Imperia Paolo Michelis, il quale ha sottolineato l’importanza di questi incontri.

Il primo relatore ad intervenire è stato Dott. Giancarlo Manti, Consigliere regionale, Presidente Commissione V, Cultura, Formazione e Lavoro.

In riferimento alla Conferenza Regionale che si tenuto l’8 e il 9 ottobre a Genova sul sistema educativo regionale, il consigliere si è sbilanciato, anticipando qualcosa sulla scuola digitale e sulla didattica inclusiva, tra l’altro tematiche oggetto di dibattito durante l’evento.

Consigliere Manti ha sottolineato il ruolo degli enti locali che si occupano della gestione  e delle politiche educative, che non può essere solo quello di gestore amministrativo, ma deve essere in grado di coinvolgere più soggetti sul territorio. Ha ricordato alcune delle tematiche di rilievo, come il dimensionamento scolastico, la dispersione scolastica, l’individuazione dei bisogni dei soggetti fragili, la promozione dell’offerta formativa sul territorio, dove gli enti locali si devono impegnare a costruire un sistema efficace di percorsi di educazione e formazione. Proprio per questo le nuove tecnologie…… la scuola digitale  gioca un ruolo importante  nella didattica inclusiva, proprio  perché è in grado di fornire strumenti pensati a favore per soddisfare i bisogni educativi speciali e altre tipiche problematiche..,ha concluso il consigliere Manti.


Il secondo intervento e’ stato da parte del Presidente della Cooperativa Sociale Onlus DidatticApp, Dott.ssa Anisa Dedej, la quale ha presentato il progetto di DidatticApp, il primo doposcuola digitale a Imperia, specializzato sui disturbi specifici dell’apprendimento, attraverso metodi e tecnologie innovative. Tale progetto ha preso il via ufficialmente a cominciare dal mese di ottobre con i primi ragazzi iscritti al doposcuola.

Il link con le slide

Anisa Dedej in qualità di coordinatore didattico ha ricordato che il doposcuola e’ rivolto sia ai ragazzi DSA, quindi che hanno un certificato con disturbi specifici dell’apprendimento, sia  a quei studenti che hanno semplicemente difficoltà nello studio. Infatti, uno dei servizi che il doposcuola offre e’ quello di dare un supporto didattico ai ragazzi, come organizzare lo studio e soprattutto un metodo di studio efficace, fondamentale per tutti gli studenti. Tra gli strumenti che DidatticApp utilizza ricordiamo alcuni: un computer per ogni ragazzo, il tablet iPad, software specifici per costruire le mappe multimediali e per la sintesi vocale in convenzione con la Coop. soc. Anastasis di Bologna, App didattiche per tutte le materie. Dedej ha parlato anche dei corsi di formazione per i genitori e i docenti sui DSA e i corsi per imparare ad utilizzare gli strumenti tecnologici in classe rivolti ai docenti che partiranno a fine ottobre.

Per maggiori informazioni visitate il sito internet www.didatticapp.com


Durante il seminario e’ stato presentato il nuovo sportello di consulenza  gratuito a Imperia relativo ai DSA. Il progetto è stato presentato dalla Dott.ssa Elisa Piccione, psicologa, la quale collabora con DidatticApp in qualità di consulente.

Il link con le slide

Lo spazio è gestito dalla Cooperativa sociale onlus DidatticApp. Lo sportello fornirà consulenza gratuita a docenti e genitori sugli aspetti educativi e didattici e sulla normativa relativa ai disturbi specifici dell’apprendimento. Tale servizio prenderà il via a partire dal 21 ottobre, previo appuntamento. www.didatticapp.com/sportello-dsa/


I partecipanti hanno seguito con molto interesse l’intervento del Dirigente scolastico dell’IC di Cadeo e Pontenure, Piacenza, Dott. Daniele Barca.

Il video di presentazione di Barca

Barca ha trattato il tema della scuola digitale e didattica inclusiva, raccontando l’esperienza più che positiva del suo Istituto Comprensivo. Barca sottolinea che la scuola di cui lui è dirigente ormai si può definire a tutti gli effetti una scuola digitale e apre le porte del suo istituto navigando all’interno del sito internet della scuola, anche esso ricco di contenuti, ben organizzato e strutturato offrendo ai genitori, docenti e ai ragazzi tutte le informazioni necessarie. Per maggiori informazioni visitate il sito internet www.istitutocomprensivocadeo.it/

Nella presentazione dell’ istituto  piacentino si è visto una scuola digitale con nuovi spazzi alternativi di apprendimento oltre l’aula, dove ogni alunno aveva il suo dispositivo, un tablet iPad . Ma si è visto anche una scuola dove i ragazzi delle elementari lavorano insieme ai ragazzi delle medie, a proposito del metodo peer tutoring, utilizzano varie App didattiche, lavagne multimediali, registro elettronico,  libri digitali realizzati sia dai docenti, ma anche dagli editori. In questo modo, precisa il Dott. Barca, con questi strumenti diventa difficile riuscire a capire all’interno di una classe, chi è il dislessico, chi è l’autistico e chi è il BES. Ma per riuscire ad ottenere tutto ciò, continua il dirigente scolastico, lo strumento inclusivo deve diventare uno strumento personale. Un concetto che dott. Barca ha voluto sottolineare  è il fatto che spesso e volentieri per portare avanti esperienze del genere di classi 2.0 ben riuscite sono le persone a fare la differenza. 


In seguito hanno presentato il loro progetto di classe 2.0 anche l’Istituto Comprensivo di Diano Marina, esperienza che portano avanti dal 2010.

Il link con le slide

Sono intervenuti l’insegnante vicaria Serena Carelli, insegnante Stella Losno che ha seguito la classe 2.0 e l’insegnante Antonella Pulvirenti la quale si occupa anche della parte della formazione, didattica digitale e sui disturbi dell’apprendimento. La Carelli parla di un esperienza sicuramente positiva, cominciata dal 2010 come classe 2.0 con il bando del ministero, un progetto che ha proseguito grazie anche al supporto scientifico e finanziario dell’Università di Genova. 

L’insegnante Losno invece ha parlato di come è nata e sviluppata la classe 2.0. Losno racconta che la classe che hanno deciso di realizzare l’esperimento, si trattava di una classe con alunni molto eterogenei, con numerosissime difficoltà. Invece di portare avanti una didattica di tipo tradizionale, hanno optato per un ambiente educativo molto stimolante e attivo che incentivasse soprattutto il lavoro a gruppi. Inizialmente, prosegue Losno, hanno cominciato proprio dal cambiamento dell’ambiente, quindi l’allestimento dell’aula, questo è stato fatto grazie anche ai genitori. Il prossimo passaggio è stato poi quello di gestire i vari dispositivi, come i notebook, la lavagna multimediale, i tablet e i vari software e programmi da installare. Altro passaggio importante che ha dovuto affrontare l’istituto di Diano è stato l’aggiornamento e la formazione degli insegnanti per una didattica più innovativa. L’insegnante Antonella Pulvirenti ha parlato invece dei vari corsi di formazione che ha realizzato a cominciare dall’istituto di Diano Marina e cosi via anche negli altri istituti comprensivi proprio sulla didattica digitale e sui vari disturbi dell’apprendimento. Pulvirenti ha segnalato un suo sito dove si possono trovare tantissimi strumenti  e materiali didattici www.maestrantonella.it     


Durante il seminario anche l’istituto comprensivo di Riva Ligure e San Lorenzo al mare ha presentato il suo progetto di classe 2.0.

Il link con le slide

A parlare del progetto era presente la dirigente scolastica la Dott.ssa Paola Baroni. L’istituto ha vinto 2 anni fa il bando e Il progetto partirà quest’anno. L’idea è quello di dotare una classe con strumenti tecnologici per formare i ragazzi ad utilizzare questi strumenti in modo naturale e accanto a questo anche la socializzazione. Il progetto partirà per una classe prima dove c’è un team di maestre disponibile e competente per realizzare un progetto del genere. Dato che la classe prima ci sono solo 11 alunni e gli dispositivi a disposizione sono di più allora l’insegnante cercherà di coinvolgere anche un altra classe, ha aggiunto la Dott.ssa Baroni.


La prossima relatrice invitata ad intervenire in questo seminario è Alessandra Chiaretta, insegnante e formatrice di CanaleScuola Coop. Soc. Onlus. la quale ha affrontato la tematica sul metodo di studio e le strategie di apprendimento.

Il link con le slide

Chiaretta ha parlato di una ricerca scientifica realizzata da un gruppo di River equipe di CanaleScuola, la prima a livello metodologico, lo scopo della ricerca è quella di dimostrare quanto un buon metodo di studio, supportato dagli strumenti compensativi agisce sulla motivazione per lo studio, sulla consapevolezza che il ragazzo con disturbo specifico dell’apprendimento poteva avere. Infatti la ricerca ha dimostrato che usando sia un metodo di studio e sia gli strumenti compensativi hanno un effetto positivo sull’autostima. Alessandra Chiaretta ha parlato di una serie di strategie didattiche che utilizzano nel laboratorio didattico tecnologico a Pietra Ligure proprio con i ragazzi con DSA. Chiaretta ha parlato a lungo anche sull’utilizzo delle mappe concettuali, come uno degli strumenti compensativi importanti, ha illustrato altri elementi che i ragazzi devono tener conto quando studiano come ad es. le immagini, la sottolineatura, le parole chiave, l’utilizzo dei colori ecc.


Il prossimo intervento è stato quello della Dott.ssa Susanna Frasconi, neuropsichiatra infantile presso ASL 1 Imperia.

Il link con le slide

La dott.sa Frasconi  e una parte del suo equipe, hanno parlato  dell’evoluzione dei DSA e il loro percorso, e di come viene affrontato tutto ciò dall’ASL imperiese, dal rapporto con i genitori alla presa in carico del ragazzo con DSA. La dottoressa spiega alcuni fattori che influenzano l’evoluzione del DSA: ad esempio la gravità del disturbo, la tempestività dell’intervento, prima il genitore interviene  e meglio è, il livello cognitivo, il numero delle aree colpite, il profilo neuropsicologico del ragazzo, l’emotività psicologica e l’ambiente intorno a lui.

La dott. ssa Frasconi ha sottolineato l’importanza dell’utilizzo di misure dispensative e degli strumenti compensativi, come per esempio il computer,  sia nel contesto scolastico  che nel contesto familiare, già dalla scuola primaria, per migliorare e facilitare l’apprendimento e soprattutto per accettare questa diversità.

Dopo la dott.ssa ha passato la parola alla logopedista della ASl 1 imperiese  la dott.ssa Jo Page, la quale ci ha fornito tutto il percorso, dalla diagnosi, alla consulenza del PDP, e fino alla riabilitazione dei ragazzi con DSA.


L’ultimo intervento del seminario è stato da parte della dott.ssa Roberta Rota, pedagogista clinico e presidente AID Imperia.

Il link con le slide

La Rota durante il suo intervento ha descritto le varie attività che l’associazione realizza nel territorio imperiese. Inoltre la dott.ssa si è soffermata soprattutto sulla legislazione che regola i disturbi specifici dell’apprendimento, dalla legge 170 del 2010 alle linee guida del 2011 per il diritto allo studio degli alunni con DSA e le varie circolare ministeriali, per arrivare fino alla nota sui BES del 22 novembre 2013. La dott.ssa ha parlato anche dell’indennità di frequenza, di un assegno che i genitori con ragazzi DSA avrebbero diritto, nel caso in cui decidono di far seguire al ragazzo dei centri di riabilitazione  o di potenziamento.

Inoltre la presidente dell’AID ha presentato anche lo sportello AID che verrà attivato presso l’Istituto Marconi in via Gibelli a Imperia.

Alla fine del seminario la Coop. Soc. Onlus ha consegnato un attestato di partecipazione ai partecipanti che ne hanno fatto richiesta.

DidatticApp
Coop. Soc. Onlus

 

Coop. Soc. DidatticApp avvia lo sportello di consulenza DSA gratuito a Imperia

Coop. Soc. DidatticApp avvia lo sportello di consulenza DSA gratuito a ImperiaLOGO SPORTELLO DSA

Si comunica che, a partire da martedì 21 ottobre 2014 prenderà il via lo sportello di consulenza sui disturbi specifici dell’apprendimento.

E’ un servizio informativo gratuito, un servizio di consulenza per le scuole e le famiglie un luogo dove potersi confrontare, ricevere informazioni, essere ascoltati, soddisfare curiosità su una differente modalità di apprendimento.

Lo sportello è gestito e organizzato dalla Coop. Soc. Onlus DidatticApp, doposcuola digitale DSA, specializzata sui disturbi specifici dell’apprendimento.

Il progetto è stato già presentato durante il seminario “Didattica inclusiva e digitale: trovare l’intruso in una classe 2.0”, organizzato dalla Cooperativa Sociale Onlus DidatticApp, che si è tenuto il 4 ottobre a Imperia.  www.didatticapp.com/seminari/

Presentazione del progetto durante il seminario il 4 ottobre 2014

Il progetto sportello DSA verrà seguito e diretto dalla Dott.ssa Elisa Piccione, psicologa e libero professionista, la quale collabora con DidatticApp in qualità di consulente.

Il servizio sarà attivo dal 21 ottobre dalle ore 13,00 alle ore 16,00 presso la sede di Legacoop in via G. Airenti 5, a Imperia, previo appuntamento. Visitate il sito internet per prendere l’appuntamento www.didatticapp.com/sportello-dsa/

Per maggiori informazioni chiamare al n. 3202628382, oppure mandare un email all’indirizzo didatticapp@gmail.com

Modulo richiesta informazioni sportello DSA

DidatticApp

SEMINARIO GRATUITO A IMPERIA “DIDATTICA INCLUSIVA DIGITALE: TROVARE L’INTRUSO IN UNA CLASSE 2.0”

COOPERATIVA SOCIALE ONLUS DIDATTICAPP

Laboratorio didattico digitale

   organizza e promuove il seminario gratuito

DIDATTICA INCLUSIVA E DIGITALE: TROVARE L’INTRUSO IN UNA CLASSE 2.0

Sabato 4 ottobre 2014 ore 8.30 – 13.00

presso la sede di Legacoop, via G. Airenti 5 – 18100 Imperia

PER FARE L’ISCRIZIONE COMPILATE IL MODULO SEGUENTE

Seminario4Ottobre

OPEN DAYS 2.0 PRESSO DIDATTICAPP DOPOSCUOLA DSA DIGITALE

Open days 2.0 presso DidatticAppSenza nome
DOPOSCUOLA DSA DIGITALE
Dal 8 – al 12 settembre, 2014

Per una settimana supporto didattico gratuito

Ogni giorno un laboratorio didattico nuovo e gratuito da provare.

Attenzione posti limitati!!!

Open days 2.0 DidatticApp

Cliccate il link per prenotarvi
https://docs.google.com/forms/d/1VL9aDXvfzcMy8Uppc8pnX2ZhLwV5YQYXwfv0pK6dXOo/viewform

Lunedi 8 settembre – 1° Laboratorio – Devo studiare!!! Quale strategia scegliere?
Martedi 9 settembre – 2° Laboratorio – Programmi, App, software Anastasis, Computer, iPad, mouse scanner …. qual è l’utilizzo didattico?
Mercoledi 10 settembre – 3° Laboratorio -Imparo a fare le mappe multimediali, Timeline, Storytelling.
Giovedi 11 settembre – 4° Laboratorio – Un incontro per genitori ed insegnanti.
Venerdi 12 settembre – 5° Laboratorio – Realizzo il mio primo libro digitale


Sono aperte le preiscrizioni per partecipare al doposcuola digitale per settembre 2014 – giugno 2015
sconto del 15% per le iscrizioni effettuate entro il 14 di settembre
Cliccate il link per fare la preiscrizione
https://docs.google.com/forms/d/13laXFNWXaZ9SRVCfioniIaIf8Iu0Ci6Lbia2ClY6cWM/viewform

Per info e prenotazioni:
Cell. 3202628282
email: didatticapp@gmail.com
www.didatticapp.com
Via Airenti 5, Imperia

Laboratori estivi presso DidatticApp

Vi informiamo che sono attivi i laboratori estivi durante il mese di luglio ed agosto presso i centri di DidatticApp.

locandina

Cosa facciamo?

  • Conoscere ed utilizzare i vari strumenti compensativi

  • Sviluppare e migliorare un metodo di studio efficace

  • Acquisire autonomia nell’organizzazione e nello svolgimento dei compiti

I nostri laboratori si trovano ad Imperia, in via Airenti 5 e a San Bartolomeo al mare in via Aurelia 139. Siamo aperti  martedì e giovedì  dalle 14:00 alle 18:30 a Imperia, e mercoledì a San Bartolomeo al mare. 

Ci potete contattare al n. 3202628382 oppure via mail. didatticapp@gmail.com 

Conferenza stampa di DidatticApp presso la Camera di commercio di Imperia

10514674_1432207677054169_7285213677650756813_n

Il 26 giugno presso la Camera di commercio di Imperia si è svolto la conferenza stampa della chiusura del progetto SUIS, rivolto alla nascita delle nuove Imprese sociali. Tra le nuove imprese sociali fa parte anche il nostro Laboratorio DidatticApp. Infatti, abbiamo avuto la possibilità di  presentare il nostro progetto e il percorso che DidatticApp  ha fatto , tra varie partecipazioni, eventi e riconoscimenti.

Questa è la nostra presentazione:

La presentazione di DidatticApp su prezi

Screenshot - 05_07_2014 , 00_32_42

 

L’intervista ad Anisa Dedej su Imperia TV

DidatticApp

Laboratorio didatticApp alla fiera del libro di Imperia

Buonasera amici di DidatticApp!

fiera del libro.Da venerdì 30 maggio a domenica 1 giugno 2014 DidatticApp parteciperà alla 13° edizione della fiera del libro di Imperia. Il nostro stand è posizionato nella parte bassa di via XX Settembre.

Presso lo stand di DidatticApp troverete dei piccoli laboratori dove i ragazzi possono provare insieme ai tutor a lavorare direttamente con l’iPad utilizzando varie App didattiche, oppure con il computer con i software Anastasis, realizzando mappe mentali, timeline, ecc.

Venite a trovarci!!!

DidatticApp

 

BiblioMediaBlog

il blog delle biblioteche pubbliche digitali italiane

Il blog di Antonio Spoto

riflessioni, foto, appunti, didattica

disABILITAblog

Storie di stra-ordinaria normalità

LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Libertà è la parola chiave: libertà di scrivere - libertà di leggere - libertà di essere

Dott.ssa Manuela Sardo

Pedagogista specializzata in disturbi specifici dell'apprendimento

POST-IT PEDAGOGICI

"L'unico modo per iniziare a fare qualcosa è smettere di parlare e iniziare a fare" Walt Disney

il blog di paoletta

riflessioni di un pesce rosso travestito da wonder woman in gita nella giungla

NOI EDUCATORI

"Education is not preparation for life; is life itself"

LABADEC

La scuola deve essere il luogo dove fermentano le idee, dove si educa all'amore per la vita, al sapere felice.

scuolamilano

Per famiglie che vogliono una scuola pubblica di qualità!

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

A scuola con Matilde...

... apprendimento, DSA, Yoga per bambini, catechismo

News x Studiare

Trucchi cool & storie di ragazzi

Apprendere con Successo

Counseling Mediazione DSA Apprendimento Benessere

Lim e dintorni

un blog sull'uso delle lavagne multimediali

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: